Carlo Collodi, Un’avventura di caccia (racconto)

A Tonino, cacciatore esperto da bosco e da riviera, era sembrato che una lodoletta di primo canto come Vittorina dovesse essere un animaletto quasi addomesticato, da potersi prendere magari con le mani.
Ma fece i conti senza l’oste.
Perché la signora Cammilla, madre della ragazza, non perdeva mai di vista l’infaticabile cacciatore. Basti dire che in due mesi di corte assidua e pertinace, Tonino non poté mai cavarsi il gusto di stare seduto vicino a Vittorina. Fra lui e la bella ragazza c’erano sempre di mezzo i rigidi nervi e le ossa angolose e taglienti della terribile genitrice.
La quale, chiamato un giorno in disparte il giovinotto, gli disse a bruciapelo:
«O dentro o fuori! O promettete di sposarla, o diradate e vostre visite!»
«Se la sposerei! Iddio mi vede il cuore!… Ma non posso… proprio non posso! Sappiate che io mi trovo legato da un impegno sacro, fatale, indissolubile… Appena uscito di collegio, m’imbattei in una cara fanciulla… un angiolo di purità e di candore…»
« Basta così! Il resto me lo figuro. Ditemi piuttosto un’altra cosa. Potete prestarmi per cinque minuti un migliaio di lire?»
«Figuratevi!…»
«Dunque?»
«Vorrei essere il barone di Rothschild, per aprirvi i miei scrigni; ma essendo semplicemente il signor Tonino, non posso fare altro che aprirvi il mio povero portafogli e dirvi con umiltà di spirito: Ecco qui tutta la mia ricchezza, rappresentata da un miserabile foglio di cento lire della Banca d’Italia. Divento rosso dalla vergogna…»
A questa invereconda offerta, la signora Cammilla fece un gesto di collera e di profondo disprezzo; quindi agguantò il foglio di cento lire, e dopo averlo senza pietà attorcigliato fra le dita e ridotto alla forma sferica di una pallottola, lo gettò sdegnosamente dentro la tasca del suo vestito.

     Carlo Collodi, La storia di un furbo, Novelle italiane, Garzanti

Un pensiero su “Carlo Collodi, Un’avventura di caccia (racconto)

  1. Pingback: Carlo Collodi, Un’avventura di caccia (racconto) – Leggerezza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...