Galleria. L’eccitazione dentro

comiugi e centauri.jpg

Da qualche tempo, il sabato pomeriggio andavano per musei. Aveva deciso lei di fare gli abbonamenti senza dir niente. Quando lui, all’ora di cena, si era trovato quelle due tessere appoggiate alla zuppiera le aveva scambiato per multe da pagare (a volte lei gli faceva trovare sulla tovaglia delle bollette e altri corpi estranei). Sua moglie lo guardava un po’ rossa in viso e leggermente ansimante: eccitata – pensò lui – ma  in un modo del tutto inedito; l’altra eccitazione, quella coniugale, era stata archiviata da tempo e con un certo reciproco sollievo. Cercando di capirne di più, era rimasto sull’interlocutorio: «Beh, può essere un’idea…» La temperatura di lei si era improvvisamente alzata: non si trattava di un’idea, ma di una necessità, un’urgenza, eccheccazzo! (l’espressione non era questa, ma il tono sì); prima di morire, lei voleva provare a innalzarsi di qualche metro, su, in alto, verso il Bello – ormai di volare non se ne parlava proprio, visto che le loro povere ali incatramate li condannavano a starnazzare nella palude del quotidiano!
Non ci poteva essere dibattito.
Il primo decollo avvenne il sabato seguente. Pur fingendo di guardare le opere, il marito studiava obliquamente la moglie che si lasciava riempire dalla grandezza e dalla maestà del Bello. Ma questo importante travaso non provocava mutamenti sul viso di lei, che rimaneva indecifrabile come quando erano entrati, come a casa, come sempre. Non un battito di ciglia anomalo, non un dilatarsi della pupilla. Solo per un attimo lei si asciugò il naso, obbligatoriamente. Dopo due ore, guardò l’orologio e disse soltanto: “Bisognerà preparare cena”. La sera trascorse identica a tutte le altre sere. Per la prima volta lui pensò al dentro di lei; si rendeva conto che il termine era inadeguato, ma non sapeva quale altro nome dargli, a quel dentro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...