Galleria. Un ménage

Schermata 2018-03-08 alle 16.55.27.png

Per loro, il Bagno Hawaii era l’unico frequentabile di tutto il litorale, ne erano innamorati da più di trent’anni. Solo qualche commercialista ladro e tamarro poteva farsi abbagliare dal confinante Copacabana, con quei barman brasiliani che schizzavano aperitivi , la musica a palla, le ragazze nude che sognavano Donnavventura, e i prezzi spudorati come la sua clientela. All’anziano gestore dell’Hawaii, che ormai teneva aperto solo per loro due, rivolgevano sempre il solito flebile conforto: “Non se la prenda, passerà anche la loro stagione”. E così fu. Il Copacabana e tutti gli altri locali furono spazzati via dai pensionati cinesi che invasero l’intera costa con le loro villette unifamiliari di carta velina; i pensionati cinesi furono sloggiati dai mostri marini che, respinti  dagli oceani, vennero a consumare la loro interminabile agonia sulla terra ferma; le carcasse dei mostri furono inghiottite, insieme alle coste, da un mare sempre più acido e vendicativo. Ma i due vecchi clienti del Bagno Hawaii erano tipi adattabili e non si scomposero. I più li avevano sempre considerati una coppia chiusa, impermeabile al mondo e anche un po’ noiosa; forse per questo, all’ora dell’aperitivo continuavano a guardarsi negli occhi con il loro sorriso inalterabile  e dicevano: “Nonostante tutto, questo è sempre un gran bel posticino”.

Visita le altre stanze della Galleria
https://radiospazioteatro.wordpress.com/category/galleria/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...