Il video della domenica. PURISSIMA VIRGINIA

schermata-2016-10-28-alle-12-02-30

http://www.ilgiornale.it/video/politica/presidente-brocche-dacqua-e-bindi-ride-faccia-raggi-1323698.html

Il tabacco Virginia è delizioso, tuttavia solo pochi buongustai lo apprezzano fumato puro: è dolce, aromatico, leggero ma risulta un po’ urticante alla lingua e alla gola; per questa ragione viene tagliato con il burley, il latakia e altri tabacchi orientali. Che è un gesto grossolano e insensato come allungare il whisky con ghiaccio e soda. E poi, alcol e tabacco sono già così dannosi per loro conto che una piccola irritazione momentanea è davvero il male minore. Anzi, a pensarci bene, quel leggero fastidio può diventare una specie di compagno segreto che frequentiamo col gusto assurdo racchiuso nelle amicizie dissennate.
Come il tabacco omonimo, anche la sindaca di Roma è per intenditori, quindi nessuna meraviglia che la stampa e i media le diano addosso, prima di lei capitò a John Cage e a Marinetti, a Burri e a Pasolini (da vivo).
Quello che gli aguzzini mediatici di Virginia non hanno capito è una verità così trasparente che corre il rischio di non essere veduta, come certe vetrate troppo terse contro le quali si va a sbattere: la sindaca è, molto semplicemente, una pura di cuore, integrale e doc, come ce ne sono poche, anzi forse nessuna nel girone immondo dei politici che i Cinque stelle fustigano – ed è una sorprendente contraddizione che un movimento, dopo aver predicato (e attuato) una selezione democratica dal basso, sia adesso imbarazzato (infastidito?) dal miracolo del giglio spuntato sul letamaio.
L’ultimo, minuscolo atto unico che Virginia ci ha regalato rappresenta forse il sigillo della sua purezza. Il delicato evento (un fuori onda) si è verificato durante l’ultima commissione antimafia.

Virginia – Ma quand’è che passiamo dalle bottigliette alle brocche d’acqua?
Bindi – (bofonchia, imbarazzata) Abbiamo già tanti problemi organizzativi…”
Virginia – Lo sai che quello è tutto rifiuto? Non va bene, eh…
Bindi – (tamburella con la mano sul tavolo)
Virginia – Io ormai lo dico in ogni commissione nella speranza che qualcosa cambi…

Bindi – (sospira lungamente, sorridendo)
Virginia – Questi rifiuti, poi, li dobbiamo smaltire noi… Ci aiuti! (piccola pausa che precede il più candido dei luoghi comuni, diffuso in tutte le città italiane) Noi, a Roma, abbiamo l’acqua più buona del mondo”.
Bindi – (sospirando ancora) Mah, insomma non so se le tubature sono altrettanto all’altezza dappertutto…

Qualche insensibile ha riso. Anzi, più di uno, a dir la verità. Io invece ho pensato subito al passo del Vangelo di Matteo: “Dal cuore provengono propositi malvagi, omicidi, adultèri, impurità, furti, false testimonianze, calunnie. Queste sono le cose che rendono impuro l’uomo” (Mt, 15, 19).
Dunque la purezza di cuore preserva da tanti orribili peccati; dei suoi benefici influssi sulla pubblica amministrazione, l’Evangelista purtroppo non ha scritto. È un aggiornamento che tocca a noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...