La Striscia. NARDONE

Schermata 2016-08-03 alle 15.58.48Come scriveva Pascal, “Non c’è nulla di artificiale che non possa essere reso naturale e nulla di naturale che non possa essere reso artificiale attraverso l’esercizio”.
Ciò che spesso definiamo reazioni spontanee sono il frutto di tutta la nostra esperienza, reazioni che noi non pianifichiamo poiché sono il risultato di apprendimenti così radicati da provocare risposte a stimoli prima di qualunque riflessione, essendo ormai meccanismi automatizzati. Questo potrebbe sembrare un punto di vista eccessivamente “freddo” rispetto alla tanto decantata spontaneità, ma non si devono sottovalutare i danno prodotti all’umanità da certe convinzioni ideologiche, fra cui quella di Rousseau sul “buon selvaggio”, secondo cui tutto ciò che è naturale dovrebbe essere ritenuto buono in sé.
Le parole del filosofo Ortega y Gasset sono molto chiare su questo punto: “L’uomo non ha una natura ma una storia. L’uomo non è altro che un dramma. La sua vita è qualcosa da scegliere, costruire mentre procede. L’essere umani consiste in quella scelta e in quella inventiva. Ogni essere umano è il romanziere di se stesso, e sebbene possa scegliere fra essere uno scrittore originale o uno che copia, non può evitare di scegliere. È condannato a essere libero”.

Giorgio Nardone, Psicotrappole, Ponte alle Grazie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...