PUCK E L’ALLODOLA. Taccuino dalle prove 3. Fra le pieghe del Sogno. 11 > 12 marzo Teatro Astra

12837317_10208418260204935_1434445726_o

http://fondazionetpe.it/evento/puck-e-lallodola/2016-03-11/

Fra le pieghe del Sogno di una notte di mezza estate, che si sta svolgendo sul palcoscenico, e del quale è interprete, Puck mette in scena una sua personale recita nella quale affiorano il prima e il durante; tempi della commedia shakespeariana e quelli della sua commedia s’incrociano. Fra i personaggi ricorrenti, miss Jordan, un’attrice sgambettante e manierosa che Puck non sopporta, e il regista, un uomo di solido mestiere – come si dice di chi al teatro non crede più da tempo.

Dice: – Non potresti fare anche tu un po’ di gioco di gambe? (il regista). Senza arrivare a sbatterti come fa lei, ma così… tanto per concedere qualcosa… per dare almeno una vaga idea di folletto. –
Nel suo piccolo, ha ragione. Da quanto tempo non gioco con le gambe?
Dice: – Cos’è, la paga? Hai avuto quello che chiedevi. È la parte? La prima volta che hai fatto Puck avevi venticinque anni. È l’usura, il logorio? Sei innamorato? Ti piace la Jordan? Non so, dimmi tu. Ti vedo così fuori. È un pubblico popolare, qualcosa dobbiamo dargli. Le mamme preparano i bambini: Sapete, fra poco arriva Puck… E poi entri tu, con quella faccia.–
Dico: Hai ragione, forse è andata così: un giorno, non so quando, il Sogno dev’essere uscito da me senza che me ne accorgessi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...