Sotto l’albero di Natale. Il regalo delle parole. JAMES HILLMANN, FORME DEL POTERE

imageBisogna ascoltare i bambini (quando non strillano tutti insieme come nel talk show – in questo caso, abbandonate la stanza); il giorno di Natale, a una bambina di quattro anni furono donati degli acquerelli con i quali si diede a pasticciare servendosi di un bicchiere che ben presto si variegò d’innumerevoli, pallide striature. Un nonno che assisteva alla scena le chiese: “Fai un pastrocchio di vernici?”, al quale la bimba rispose: “Vorrai dire un pastrocchio di tempere”.
La risposta non nasceva dalla saccenteria (spesso i bambini lo sono) ma dall’attenzione al linguaggio, che nel caso specifico coincideva con l’attenzione al fenomeno della combinazione dei colori. Era evidente la separazione fra chi si trovava all’esterno di un processo (il nonno osservatore distratto) e chi ne era, invece, profondamente partecipe (la bambina). L’esattezza del linguaggio e l’esattezza del fare (pure nel pastrocchio sperimentale) coincidevano.
A quel nonno e a quella bambina, nonché a tutti coloro che si esprimono con parole e con atti, è raccomandabile la lettura di questo breve passo di James Hillmann.

Se non facciamo attenzione alle parole, siamo come muti – incapaci di parlare, ma anche ebeti, stupidi. Questo mutismo si traduce in quell’uso grezzo e ottuso del potere che sono le brutalità della polizia, le sparatorie dall’auto in corsa, gli stupri, le violenze domestiche, le aggressioni gratuite, la forza esagerata, la guida in stato di ebbrezza, le gare a chi urla di più, il suono amplificato, il comportamento rude, duro, e i bambini piccoli con pistole da grandi. Il linguaggio può esprimere ogni sfumatura di emozione, ed è proprio questa la sua bellezza – e il suo potere. Private del senso delle parole, le nostre espressioni emotive diventano primitive, fisiche e prive di sensibilità.

James Hillmann, Forme del potere, Garzanti
Traduzione Paola Donfrancesco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...