COMPIANTO PER IL LICANTROPO

petrus borel autographeIeri abbiamo pubblicato un articolo su Pétrus Borel, un autore significativo della prima metà del XIX secolo. Ogni tanto questo blog si dedica ai recuperi di autori dimenticati o che hanno avuto scarsa circolazione in Italia e devo dire che nei loro confronti la curiosità dei lettori è sempre piuttosto vispa. Borel è stato una clamorosa eccezione: pare che gli amici del blog, già alla lettura del titolo, se ne siano ritratti infastiditi, forse inorriditi dicendo: “Ma siamo impazziti? Pubblicare un articolo su Borel…!” Nella presentazione avevo ricordato come il nostro autore avesse condotto una vita stentata, anzi decisamente misera, per  poi morire, finalmente!, nell’indigenza più assoluta. E dire che la sua opera aveva buoni requisiti per sfondare: racconti orrifici e immorali, più un romanzone, Madame Putiphar, che si sviluppa nelle più oscure carceri di una Parigi dominata da Madame Pompadour. E quel soprannome di Licantropo col quale lo battezzarono i suoi contemporanei avrebbe dovuto attirare almeno uno sguardo di sia pur momentaneo interesse – non meno, diciamo, di una band di ragazzotti che si esibiscono con i teschi e le T-shirt sporche di pomodoro. Niente da fare, l’insuccesso che caratterizzò la vita di Borel, che pure fu recuperato dai surrealisti come uno dei loro padri nobili, lo perseguita anche sul nostro blog. Date almeno un’occhiata partecipe al ritratto dello sfortunato autore (che giustamente ha l’aria torva, oltre che famelica); non è glamour, nonostante il sorriso del cane risollevi un po’ l’immagine, ma un minimo di umana partecipazione la merita. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...