A cosa serve la Letteratura? Video

letteratura internazionalehttp://www.internazionale.it/video

Lo confesso: mi lasciano perplesso gli insegnanti, i genitori, la tv (Pubblicità Progresso) e in generale tutti gli educatori ansiosi che cercano di indurre un ragazzo alla lettura sostenendo che si tratta di una pratica importante, coinvolgente, formativa, rigenerante, e anche, sull’onda dell’entusiasmo, facile. Ecco, facile, no: sarebbe come tentar di convincere qualcuno che una passeggiata di quattro ore in montagna, sotto il sole d’agosto, non produce nemmeno una stilla di sudore. Meglio spiegare, se ci si riesce, che quella fatica ha un senso.
Mi sono imbattuto per caso in un video realizzato dallo scrittore svizzero Alain Botton e pubblicato da Internazionale: “Perché la letteratura ci aiuta a vivere meglio”; confesso che non mi ero mai posto il problema e mi sono meravigliato che qualcuno si facesse carico di una dimostrazione tanto politicamente corretta da sembrare inutile. Dopo la visione del video, peraltro inappuntabile, le mie perplessità sono rimase: questa visione finalistica, se non addirittura utilitaristica, della Letteratura mi ha ricordato il vecchio olio di fegato di merluzzo che un tempo i genitori somministravano ai figli perché “faceva bene”; una volta non si davano tante spiegazioni  ai bambini, gli si turava il naso e si procedeva con la fetida cucchiaiata; Alain Bottom, invece, s’impegna e ci spiega scrupolosamente tutte le buone ragioni per cui si dovrebbe leggere: sono undici. Forse qualcuno, un giorno, realizzerà un video per dimostrare quanto giovino alla  qualità della nostra vita le albe, i tramonti, il salmastro del mare, il saltellare del ruscello fra due strette rive rocciose, il canto degli uccelli sullo sfondo del cielo terso, in un giorno di primavera.

Annunci

5 pensieri riguardo “A cosa serve la Letteratura? Video

  1. Lo ammetto, non ho ancora visto il video ma a occhio e croce il tema è molto interessante: Vivere meglio o vivere come ci pare? Difficile. Ma forse per poter vivere davvero felici e far contenti tutti, insegnanti, genitori , amici e fidanzati compresi, l’ideale sarebbe: un giorno leggere un libro a caso e anche in edizione economica, il giorno dopo prendere e con scarso impegno l’olio di fegato di merluzzo, il giorno dopo ancora andare a fare la solita passeggiata micidiale in montagna o a cavallo e il fin settimana starsene a casa a godersi in santa pace “Comizi d’amore” di Pasolini o se preferite “Adesso e qui (Nostalgico presente)” di Malika Ayane e, se il citofono suona non rispondete, sono i Testimoni di Geova che vogliono avvertire: Non si può più attendere, il tempo è scaduto!

    Mi piace

    1. Che dire, Monica? Sono tanto confuso quanto contento. Radiospazio è una creatura nata un po’ per caso e che è stata costretta, per così dire, a vivere arrangiandosi da sola; avrebbe dovuto essere il blog che documentava l’attività della compagnia Radiospazio Teatro (spettacoli, locandine, ecc.) in sostituzione di un sito prematuramente defunto. Il caso volle che in quel periodo la compagnia si trovasse forzatamente in un momento di stallo: con che cosa riempire quello spazio appena nato e già così orfano di materiali. Bisogna dire che l’attività teatrale di Radiospazio aveva molti commerci con la letteratura (Gadda, Tournier, Buzzati, ecc.), così l’unica via d’uscita per arrivare alla ripresa del lavoro in palcoscenico parve quella di tracciare un possibile itinerario inanellando materiali che in qualche modo ci interessavano. E il blog ha incominciato a camminare, giorno dopo giorno, con le sue gambe. Adesso è grandicello, va da solo mentre noi prepariamo il nostro prossimo spettacolo (una riscrittura molto radicale del Robinson Crusoe) di cui daremo notizia a maggio, prima di andare in scena. Ecco, sono stato molto prolisso ma mi sembrava che il tuo affettuoso apprezzamento meritasse questo piccolo racconto autobiografico.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...