I furbetti del mercatino (delle idee)

manzoni.jpg

C’è qualcosa di stravagante, di bizzarro, di sconveniente o anche semplicemente di degno di nota nel mettere in vendita una lattina di letame (del tutto ecologico, s’intende) inserendola in una linea di prodotti alimentari costosi, di nicchia e di massa al tempo stesso? E’ una trovatina un po’ stupida, bamboleggiante, ma del tutto coerente con la filosofia paffuta e benedicente di Eataly e del suo profeta Farinetti.
Invece Francesco Maria del Vigo, nel suo blog “Pensieri spettinati”, (“La merda radical chic sbarca da Eataly“) ritiene che la messa in vendita della lattina di sterco sia un’occasione preziosa per tirare in ballo il farinettismo, il renzismo e soprattutto per rimettere in scena il personaggio di una vecchia commedia che da tempo era uscita di repertorio, il “radical chic”, cioè quell’individuo debole e patetico che, per essere à la page con le idee correnti, ha sventolato il libretto rosso di Mao, ha fatto il viaggio in Indie sulle tracce dei Beatles, ha comprato le clark alte perché era convinto che fossero le scarpe più adatte alla guerriglia urbana.
Esiste ancora, è mai esistito il radical chic? Può darsi ma non mi sembra rivesta più interesse del benpensante militante che lo mette alla berlina: sono due figurette fittizie, inconsistenti, che andrebbero abbandonate nel loro limbo da Settimana enigmistica, insieme alle suocere petulanti e alle mogli coi bigodini e il mattarello.
Non sarebbe valsa la pena, dunque, di occuparsi degli strali di Francesco Maria del Vigo se nell’enfasi della polemica non si fosse allargato e non avesse coinvolto anche Piero Manzoni e la sua famosa “Merda d’artista” del 1961. L’occasione era ghiotta: l’analogia fra la merda di vacca di Eataly e la merda d’artista di Manzoni consente al blogger di sputtanare, insieme ai furetti del mercatino dei nostri giorni (dei quali pochissimo c’importa) anche un artista che ebbe un’importanza centrale negli anni Sessanta. A quando una rilettura ilare e livida dell’orinatoio di Duchamps?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...