Le allegre filastrocche del terrore. PIERINO PORCOSPINO

189-018-1

Il travolgente successo di Benigni con i suoi “Dieci comandamenti” richiama alla memoria un libro molto più recente e certo assai meno diffuso della Bibbia, ma che rappresentò verso la fine del XIX secolo un decalogo laico al quale si attennero i genitori tedeschi nell’educazione della prole.  Il suo titolo originale è Der Struwwelpeter fu tradotto in Pierino porcospino. Sono dieci storielle in versi di taglio comic/horror che raccontano dei castighi riservati (dal Fato: i  genitori, ipocriti, non muovono un dito ma fra le righe non si dispiacciono troppo)  ai bambini disobbedienti: chi viene bruciato vivo dai fiammiferi, chi muore di consunzione per aver rifiutato la pappa, chi si trasforma in un orrendo mostro perché non si lava abbastanza, chi, come nella nostra storiella, viene amputato dei pollici perché deve perdere il brutto vizio di succhiarseli. Sublime e forse non casuale tocco di humour noir, l’autore era uno psichiatra, Heinric Hoffmann.
(La lettura è riservata agli adulti maturi (?), e sotto la loro personale responsabilità)

La storia del bambino che si succhia i pollici

Dice la mamma: ” Mio buon Corrado,
Per pochi istanti io me ne vado,
Vo’ che tu sia studioso e buono,
Non far disordine, non far frastuono.
E guai se il pollice succhiar vorrai!
In modo orribile ten pentirai. 

Tu non l’aspetti, ma, di soppiatto,
Entrerà il sarto tutto ad un tratto,
Taglierà il pollice col forbicione,
Come se panno fosse o cartone “.

La mamma appena la soglia ha tocca, 
Ed ecco il pollice è nella bocca!

S’apre la porta ed il sartore 
Entra a gran salti pien di furore. 
Col forbicione, zig zag, recide 
Al bimbo i pollici; il bimbo stride, 
Invan, ché il sarto se n’è già andato 
Col forbicione insanguinato!

La mamma attonita e sbigottita 
Vede Corrado senza due dita, 
E quei due pollici, così tagliati, 
Mai più a Corrado son rispuntati.

Heinrich Hoffmann, Pierino Porcospino, Hoepli, Traduzione Gaetano Negri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...